Post

Visualizzazione dei post da febbraio, 2022

Il Burian non ferma la Borgata - #Nonlosaiquantotiamiamo

Immagine
Inizierei spiegando che questo qui sotto è un post che vorrebbe essere parte di una rubrica. Una di quelle che si inaugurano contestualmente alla pubblicazione di un post del genere: "#Nonlosaiquantotiamiamo" è tutta dedicata alla Borgata Gordiani e al 'giuoco del calcio' delle basse sfere dilettantistiche. Quello del "palla lunga e pedalare", dei catenacci, delle riserve improvvisate, delle panchine semivuote, degli assistenti di parte. Ma anche (e soprattutto) della partita vista dai gradoni di stadi di periferia, di cori, di birre, di convivialità anelata e consumata nel giro di 90 minuti. Con-dividendo gioie, dolori, ansie, goliardia, accendini e bicchieri. Insomma, il primo post di una serie che, ci si augura, possa essere lunga e piena di vita, così come le domeniche con la Borgata. Il Tabellino della prima giornata di ritorno | Campionato di Seconda Categoria, Girone E BORGATA GORDIANI - TEVERE ROMA 1-0 MARCATORI: 34’pt Mascioli (BG) BORGATA GORDIANI

Ma noi da che parte stiamo, prof?

Immagine
In questo mese è capitato più di qualche volta che ragazze e ragazzi delle mie classi (più le prime, per la verità) mi sollecitassero a parlare con loro della questione russo-ucraina. È una loro esigenza cercare di capire quel che succede, non già per perdere ore di lezione, quello lo fanno già normalmente stando stravaccati sul banco alzando la mano solo per chiedere di recarsi nel giro peripatetico d'ispezione della fissità scolastica (altresì noto come «posso andà ar bagno?», rievocazione dell'«annamo a pijà r gelato» di zerocalcariana memoria). È una loro esigenza, dicevo, perché tra supplenti che arrivano tardi, professori che mancano e cattedre scoperte (alla faccia dei proclami di Bianchi), il Novecento e la contemporaneità sono argomenti che raramente vengono toccati nel loro programma di studi.  Anche perché, spesso e volentieri, le loro conoscenze sono molto approssimative e si limitano al sentito dire, come già ho avuto empiricamente modo di testare . Si arriva fin d

Tra i "Klimt1918" e occupazioni di scuola, tra un vagone e l'altro della metro

Immagine
I Klimt 1918 fanno parte del mio ascolto quotidiano (letteralmente “quotidiano”) da quando avevo 16 anni. Era appena uscito “Just in case we'll never meet again” e devo averlo notato su una di quelle riviste che adoravo leggere, nonostante i loro articoli pieni di sintassi non indoeuropea, come Metal Shock e Metal Maniac .  Se non ricordo male, venne intervistato proprio il frontman Marco Soellner. Articolone a tutta pagina: foto dei quattro musicisti, spiegazione delle ragioni che hanno portato alla pubblicazione di quell’album. Il voto dato a quel disco fu ben oltre la sufficienza, se ben ricordo, così come il fatto che il recensore lo descrisse giudicandolo davvero molto positivamente. Curiosità alle stelle: mi fiondo in un negozio di dischi del Pigneto e compro il loro primo cd. La prima canzone che ascoltai (“ Naif watercolor ”), infatti, non apparteneva al nuovo disco bensì ad “Undressed Momento”: nella recensione, l'articolista lo descriveva entusiasticamente ponendol

Il giorno del dì di festa

Immagine
Un clacson suona in lontananza. O meglio: in strada. Il secondo piano di un condominio non è poi così troppo distante da terra. Probabilmente si tratta di un autobus che non riesce a transitare a causa della cosiddetta sosta selvaggia  in cui imperversa la mainstreet torremaurense . Il rumore è ripetuto e distinto: l'autista spinge sulla parte cliccabile del volante dell'automezzo aziendale con molta forza, dando spinte a intervalli più o meno regolari. In tal modo si segnala, al proprietario che ha posteggiato il veicolo, il suo essere andato contro la norma che prevede il divieto di sosta in quel preciso punto della strada. Finalmente arriva l'automobilista, prova ad abbozzare una scusa con la mano destra: il palmo è rivolto verso il finestrino dell'autista mentre con la sinistra tiene saldamente le chiavi che dovrà inserire nell'apposito spazio all'interno del cruscotto del mezzo. Bastano pochi secondi e il traffico riprende a scorrere regolarmente. Riesci a