Post

Visualizzazione dei post da marzo, 2015

Il Partito Repubblicano Italiano dopo il suo quarantasettesimo congresso

Immagine
Originariamente questo post venne pubblicato su Sinistraineuropa.it, ma ora il link di reindirizzamento non funziona più. Lo ripubblico ora [20/09/2022], andando ad ampliare la sezione del "Deposito bagagli". Nella versione originale c'erano foto di quell'assemblea e un crogiolo di ipertestuali di cui ora ne funzionano solamente due, ma tant'è.  L’otto marzo si è chiuso il Quarantasettesimo congresso nazionale del Partito Repubblicano Italiano . Il Pri, quel partito con quel simbolo mai mutato e mai cambiato nel corso del tempo, così come la falce e martello per i comunisti. I Repubblicani hanno attraversato lunghi periodi e fasi non molto serene della politica italiana e il congresso dell’edera, quarantasettesimo, ha visto un partito non in buona salute, per la verità: la prima diaspora repubblicana, dopotutto, s’è consumata anni fa quando, dopo l’esperienza elettorale del ‘Patto-Segni’, l’area di Gawronski e Verdini avrebbe approdato a Forza Italia, la component